aktuell news head it

Novità 3

Italia | Dialogo e integrazione a Como

Da qualche mese, nella città di Como, ACP ha avviato una nuova collaborazione con l’associazione Sinai APS. Il gruppo svolge attività verso i profughi (progetto “Nuovi amici”), i giovani (progetto “Giovani senza catene”) e i bambini, oltre a promuovere il dialogo tra culture e religioni.

Quando i profughi lasciano il Paese di origine e arrivano in una nazione straniera, hanno bisogno di trovare un nuovo equilibrio di vita. È qui che interviene l’associazione Sinai, aiutando i “nuovi amici” ad integrarsi, insegnando loro ad amare e rispettare il Paese che li ha accolti. Possono partecipare a diversi corsi di formazione, istruzione, attività sportiva e volontariato. L’associazione distribuisce loro anche beni di prima necessità, come alimenti, indumenti e scarpe.

Il progetto verso i giovani nasce con l’obiettivo di offrire agli adolescenti e ai ragazzi la possibilità di crescere, fisicamente e spiritualmente, in un ambiente sano. Ciò avviene attraverso diverse attività di intrattenimento e svago, come anche di apprendimento della Parola di Dio, preservando così i giovani dalla malavita e dalle dipendenze.

L’attenzione di Sinai è anche verso tutti quei bambini che si trovano in situazioni di disagio a causa della persecuzione: cerca di portare loro beni di prima necessità, per garantire una buona crescita fisica e spirituale. È inoltre attiva nella promozione e organizzazione di attività per bambini di ogni provenienza, ad esempio campi estivi diurni in lingua inglese con istruttori madrelingua, rivolti alla fascia 6-12 anni, con tanto sport, attività manuali, balletti e musica.

Infine, l’associazione mostra una forte apertura mentale, promuovendo la comprensione e il rispetto del prossimo, sviluppando una conoscenza approfondita nei confronti delle varie religioni e cercando così di mantenere l’equilibrio della pace fra i popoli.