aktuell news head it

italiani missione ad ateneItaliani in missione ad Atene

Secondo noi di ACP è necessario far entrare il concetto di missione tra le priorità dei credenti italiani: non solo a livello teorico o informativo, ma tangibile e pratico.

Per questo motivo ad aprile abbiamo organizzato per un gruppo di tredici italiani una visita alla base di ACP ad Atene. L'obiettivo era duplice: aiutare i missionari sul posto nelle questioni pratiche e trasmettere ai partecipanti una visione concreta delle sfide e delle soddifazioni offerte dall'impegno a servire Dio tra i profughi e i bisognosi.

Il gruppo era composto da ragazzi e ragazze provenienti da Milano, Como, Roma e Fano; erano presenti anche tre ragazzi della scuola biblica Ibei di Roma, istituto di formazione biblica con cui di recente ACP ha iniziato a collaborare: in questo modo gli studenti hanno potuto mettere in pratica le nozioni imparate in aula.

Uno dei partecipanti, al termine del viaggio, ha scritto: “Non avevo mai partecipato a un viaggio missionario e penso che sia stata l’esperienza più forte dopo la mia conversione. Non ho mai incontrato così tante persone che hanno rischiato la vita per Gesù e che al tempo stesso sono pronte a perderla ogni giorno pur di contribuire a diffondere il messaggio del vangelo. Il loro rapporto con Dio e con la sua Parola è davvero profondo; i fratelli e sorelle che abbiamo incontrato ringraziano Dio che ci ha mandati là per loro, mentre la mia reazione spontanea è di ringraziare Dio perché mi ha concesso di conoscere persone così esemplari”.

Dopo un viaggio missionario, anche se di breve durata, non si torna a casa come si era partiti. Certo, si risente della stanchezza, ma con un bagaglio di esperienza in più: in occasioni come questa il Signore parla profondamente e si fa conoscere in modo ancora più diretto.