aktuell news head it

Pakistan 35 Pakistan | Aiuto da una fonte inaspettata

La prima repubblica islamica del mondo è uno degli ultimi Paesi in cui i cristiani potrebbero aspettarsi un aiuto da parte dell’esercito


Per molti anni ACP ha sostenuto il lavoro spirituale e l'impegno sociale delle Assemblee di Dio in Pakistan. I cristiani forniscono un servizio dedicato e coraggioso in un ambiente ostile. Ecco alcuni brevi report da parte dei pastori con cui collaboriamo:

«L'esercito pakistano ci ha fornito fondi per sostenere 153 famiglie con alimenti come farina, olio, zucchero, ecc...».

«Una famiglia era coinvolta nella stregoneria. Ad un certo punto, quelle persone hanno gettato via tutti i loro oggetti magici, si sono pentite e hanno accettato Gesù Cristo come loro Salvatore. Vengono regolarmente nella nostra chiesa. Quella famiglia si sta preparando per il battesimo».

«Simran, una donna della nostra chiesa, si è sposata. Pochi giorni dopo il matrimonio, mentre stava cucinando, la sua sciarpa ha preso fuoco e le fiamme si sono subito propagate sui capelli e sulla schiena di lei. Simran ha subìto gravi ustioni e le sue condizioni erano molto critiche. La nostra chiesa ha digiunato e pregato per lei, e Dio l’ha guarita completamente».

«Un giorno, un uomo si presentò dicendo di essere stato probabilmente infettato dal Covid-19 e che, in famiglia, era l'unico a portare il pane a casa quotidianamente. Gli ho parlato delle promesse di Dio e ho pregato per lui. Dopo qualche giorno fu battezzato e ricevette la guarigione dal Signore».

«Dieci giovani si sono allontanati dalle droghe e ora seguono Gesù».

Siamo grati di essere parte del lavoro svolto dai nostri fratelli e dalle nostre sorelle in Pakistan.