aktuell news head it

Novità 20 Kosovo | Nella casa della speranza

La chiesa evangelica a Pristina è estremamente attiva. Nonostante la progressiva islamizzazione del Kosovo, ai nostri partner non mancano né le idee né il coraggio di avviare nuove attività.

I nostri partner organizzano incontri per bambini, evangelizzazioni all’aperto sulla piazza della chiesa, offrono lavoro ai Rom e sostengono oltre 200 famiglie bisognose con cibo, prodotti per l’igiene e sostegno spirituale.

Le chiese evangeliche, oltre a essere un luogo di culto, sono anche vivaci luoghi di incontro, librerie, scuole bibliche e scuole di musica per bambini e giovani. Questo tipo di chiese sono diffuse nella capitale con i suoi 200.000 abitanti.

Scuola di sartoria

I nostri partner gestiscono anche due scuole di cucito. Le donne che vi partecipano possono usufruire di un apprendistato di un anno. Queste scuole sono rinomate e i diplomati trovano molto rapidamente lavoro in una delle tante sartorie di Pristina.

Queste scuole sono finanziate da ACP internazionale, sotto la guida dal pastore Artur Krasniqi, che dal 1985 ha aperto cinque negozi di articoli di seconda mano chiamati “Mozaik”. ACP fa tre invii all’anno di materiale vario, consegnando 14 tonnellate di vestiti, scarpe, stoviglie e molti altri articoli per la casa, principalmente provenienti dai negozi dell’usato in Svizzera.

Una città senza cristiani

La nostra chiesa partner kosovara si sta espandendo nella città di Kaçanik, nel sud-est del paese, una città dove sembra non ci siano cristiani. Per dare supporto alla chiesa, ACP desidera ora aumentare le spedizioni di materiale a sei all’anno.

Nel centro di Kaçanik, Artur e la sua squadra hanno ottenuto in uso gratuito un edificio vuoto dalle autorità cittadine. La casa è stata completamente ristrutturata e inaugurata il 10 giugno come “Casa della Speranza”. Essa ospita locali d’incontro per bambini e per giovani, laboratori di artigianato, aule per il doposcuola, sale giochi e una scuola di musica. La chiesa ha ottenuto questo locale a una sola condizione: non si possono svolgere funzioni religiose o riunioni di preghiera.

Il camion-concerto

Non potendo evangelizzare in questi locali, la scuola di musica – dando prova di grande inventiva – ha acquistato un mini-camion apribile lateralmente, elettricamente autonomo, con proiettore video, impianto luci e audio. Con questo camion la scuola di musica fa dei tour con i bambini, in tutto il paese, e i genitori sono al seguito. Alla fine di ogni concerto viene trasmesso un messaggio Evangelistico.

Sala di preghiera

A dieci minuti a piedi dalla “Casa della Speranza” è stato aperto il sesto negozio di articoli usati “Mozaik”. La particolarità di questo negozio è nel suo retro, che può essere usato per incontri di preghiera, la cura pastorale e i colloqui privati.