aktuell gebetsanliegen head it

Siria 41Siria | Le preoccupazioni più urgenti

La panetteria e l’ospedale

La folla di fronte al nostro forno a Kobane è numerosa: i volontari aiutano a cuocere il pane in modo che sia possibile occuparsi di quante più famiglie possibili, perché il pane non è disponibile altrove. È una sfida molto grande anche per i membri dell’ospedale, data l’eccezionalità della situazione.

Preghiamo

> che i fedeli che stanno aiutando sul posto, nella panetteria e nell’ospedale, siano protetti;
> che l'infrastruttura non venga danneggiata dalle bombe;
> per le vie di trasporto e per la possibilità di portare a Kobane le forniture urgenti di farina e gasolio necessarie per mantenere la produzione.


Internet

Il nostro partner riferisce che la connessione internet nel Nord della Siria è stata interrotta da questa notte. Di conseguenza, le possibilità di rimanere in contatto con la popolazione locale stanno diminuendo.

Preghiamo

> per l'intera popolazione della regione interessata, per ciascuna famiglia e per ciascun individuo;
> per i cristiani e i membri della nostra chiesa di Kobane;
> per la presenza soprannaturale di Dio, specialmente dove nessun aiuto può essere trovato altrove.


La milizia dello Stato Islamico

Le paure si sono dimostrate fondate. Varie fonti riportano che negli ultimi giorni sono stati rilasciati circa 1.000 militanti dell’Isis. Le prigioni nell'area curda non sono quasi più sorvegliate, perché c’è bisogno dei combattenti curdi al fronte. Inoltre, i danni agli edifici causati dalle bombe facilitano la fuga. Si stima che attualmente circa 12.000 terroristi Isis siano imprigionati nella regione.

Preghiamo

> che non si creino ulteriori focolai di terrorismo;
> che l’Isis non riacquisti forza;
> per una fine immediata della guerra, in modo che non vengano provocati ulteriori danni.

Grazie per le vostre preghiere.