aktuell gebetsanliegen head it

Preghiera 42Bhutan | Terra di felicità

«So che le comunità cristiane nel nostro Paese si stanno moltiplicando e non possono più essere fermate», ha affermato il re del Bhutan in un recente discorso televisivo. Nella “terra della felicità” non è lo Stato a perseguitare i cristiani, bensì i capi religiosi. A causa delle loro malvagie alleanze con le forze dell’ordine locali, il pastore A.F., ad esempio, è stato messo in prigione qualche settimana fa. Le guardie lo hanno prima picchiato, poi lo hanno rilasciato con il divieto di predicare Cristo. Queste persecuzioni hanno spinto i cristiani a incontrarsi principalmente la sera e a celebrare i battesimi durante la notte.


Ma ecco una buona notizia: la revisione completa della Bibbia nella lingua ufficiale del Bhutan, lo Dzongkha, è terminata e sta per essere stampata; presto sarà pronta per la distribuzione!


Preghiamo che…

> i cristiani in Bhutan sperimentino il coraggio, l’audacia e la protezione di Dio;
> i nuovi credenti restino saldi nonostante il difficile ambiente circostante;
> la stampa della Bibbia nella lingua Dzongkha possa essere completata presto e che molte persone possano leggerla con un cuore aperto;
> quella terra sia permeata dall’amore di Gesù e dal suo messaggio di riconciliazione.