estlandUebersicht it

Collage EstlandL’Estonia ha più che mai bisogno di Gesù

Quella che è iniziata con un’azione poco convinta da parte di una comunità cristiana estone è diventata oggi un risveglio. ACP promuove la fondazione di nuove chiese.

Dopo il crollo dell’Unione Sovietica, l’Estonia aveva urgente bisogno di aiuto dall’estero; in quel periodo ACP ha inviato beni umanitari per venire incontro ai bisogni di base.
Il boom economico degli ultimi decenni sembra aver portato la popolazione a credere di non aver più bisogno di Dio, ma in realtà già ai tempi dell’Unione Sovietica a Tallinn, la capitale estone, erano visibili i primi segni di un’aurora spirituale: centinaia di abitanti hanno vissuto delle esperienze spirituali, molti hanno sperimentato guarigioni soprannaturali, e sono arrivate perfino dall’estero persone desiderose di sperimentare un incontro con Dio. Tutto questo avveniva sotto gli occhi del KGB.

Appetito spirituale
Nei cristiani estoni nasce così il desiderio di veder crescere più intensamente il regno di Dio nel loro Paese. Nel 2012 ACP ha appoggiato un partner locale nella fondazione di una prima chiesa a Paldiski nel quadro del progetto “L’Europa ha bisogno di Gesù”. L’avvenimento, che in Estonia nessuno riteneva possibile, ha dato il via a un’ondata di zelo nel movimento delle chiese estoni, che da lì si sono date l’obiettivo di fondare 30 chiese nei prossimi dieci anni. Per la piccola Estonia sono numeri enormi. ACP sostiene il movimento delle chiese estoni con lavori pratici e con il sostegno economico dei fondatori di chiese.

News

Estonia

Estonia: un’azione concreta

«L‘Europa ha bisogno di Gesù»: è il titolo di una ampia campagna evangelistica che ha visto i collaboratori di ACP impegnati in numerose località europee;
10. Marzo 2016
849