aktuell news head it

Tanzania 39 Tanzania | La quarantena diventa un’opportunità

In seguito all’annuncio del governo tanzaniano di chiudere tutte le istituzioni educative, dagli asili alle università, il “villaggio dei bambini” di Kemondo avvia una campagna per la ripresa delle attività.


Tutti i bambini, i giovani e gli adolescenti sono alloggiati nel nostro centro, così da garantire la loro sicurezza.


La quarantena diventa un’opportunità

Finora il coronavirus ha costretto le persone a mantenere una certa distanza le une dalle altre, ma per noi è stato diverso. Per la prima volta da anni, la nostra grande famiglia del “villaggio dei bambini” si è ritrovata insieme, compresi gli studenti esterni. La pandemia ha quindi prodotto un’opportunità speciale.


Ovviamente ci atteniamo alle regole dettate dall’ufficio di assistenza sociale. I nostri bambini rimangono nel centro e possono uscire al di fuori soltanto dietro autorizzazione. Gli insegnanti assegnano i compiti da svolgere a “casa” per permettere agli studenti di fare esercizio e di continuare a studiare, così da contenere entro certi limiti i ritardi nei programmi.


Effetti collaterali esterni ed interni

Un anno fa volevamo ritinteggiare le pareti della scuola, ma non abbiamo mai trovato il tempo a causa dei tanti impegni che caratterizzano la quotidianità con gli studenti. Ora ci troviamo finalmente a mescolare la vernice nei secchi e siamo stupiti dei tanti talenti manifestati dai nostri giovani. Quando la scuola riaprirà, ci sarà grande stupore per il lavoro svolto.


Parallelamente, cerchiamo di dare anche dei forti impulsi in senso spirituale. Preghiamo da tempo per i nostri ragazzi e le nostre ragazze e cominciamo a vedere dei risultati. Il direttore del “villaggio dei bambini”, Godfrey Malima, ha approfittato della situazione eccezionale per tenere un corso di discepolato rivolto agli adolescenti che hanno dato la vita a Gesù. C’è grande entusiasmo tra i partecipanti e si è manifestato in tutta la sua evidenza alla cerimonia di consegna dei diplomi (che comprendeva anche un regalo) a 39 ragazzi.


Impulsi per i giovani

Tra aprile e maggio abbiamo inoltre organizzato due seminari di tre giorni per i nostri giovani, uno per le ragazze e uno per i ragazzi. I relatori erano giovani pastori con una certa esperienza, ma anche missionari e assistenti sociali. Il filo conduttore era quello di insegnare ai partecipanti a vivere in armonia con Dio. L’impatto è stato notevole.


Ci sarebbe molto di più da riferire, ma già queste poche righe chiariscono una cosa: Dio trasforma le crisi in opportunità. Sta a noi capirlo e approfittarne.